Tag: mercato immobiliare

Un’altra nuova operazione immobiliare: “La Casa degli Specchi” e la piscina degli orrori

Un’altra nuova operazione immobiliare: “La casa degli specchi” e la piscina degli orroriCome capita, quando andiamo ad acquistare qualcosa di prezioso, come ad esempio un pezzo da collezione, non siamo interessati solo al prodotto in se, ma spesso siamo curiosi di conoscere la storia dell’oggetto che stiamo acquistando, oppure la storia di chi l’ha creato.

Per esempio quando acquistiamo un oggetto di antiquariato, vogliamo conoscerne la storia talvolta solo per curiosità, talvolta perché chi ha creato l’oggetto può essere per noi fonte di ispirazione, altre volte perché la storia dell’oggetto ci può essere d’aiuto per il nostro prossimo acquisto di un oggetto simile.

Allo stesso modo anch’io cerco di condividere con te la storia delle nostre operazioni immobiliari, perché possa risolvere alcune tue curiosità, perché possa essere da spunto e perché tu possa conoscere quali sono i passi necessari in un acquisto del genere.

Opt In Image
Oggi centinaia di italiani stanno guadagnando con gli immobili negli stati uniti

Scopri anche tu come acquistiamo immobili all'asta negli USA direttamente da banche ed istituzioni:

• No ad immobili scadenti
• Basta affidarsi ad agenzie che non sanno quello che fanno
• No ad incertezze, sì ad un sistema dedicato per acquistare immobili in America

Ho letto la privacy come chiesto dalla L.196/2003.

La nostra polizza sulla privacy protegge il tuo indirizzo email al 100%. Se desideri non ricevere più le nostre email, potrai cancellarti in qualsiasi momento tramite il link posto nelle email stesse, cosi’ come chiesto dalla L.196/2003.

Il prossimo viaggio, Francesca, la collaborazione e il futuro del mercato immobiliare

Il prossimo viaggio, Francesca, la collaborazione e il futuro del mercato immobiliareL’immobiliare è la mia più grande passione. Dico sempre di aver avuto la fortuna di fare della mia passione, il mio lavoro e ne sono grato.

Quindi non mi stanco mai di dedicarci tempo ed energie e non smetto mai di ricercare per migliorare e lavorare sempre al meglio in questo settore.

Quello che amo di più di questo settore è il fatto che nell’immobiliare (a differenza di chi investe in borsa o cose simili) si vince solo se si fa un grande lavoro di squadra. Da sempre in questo settore, da soli non si fa niente.

Di conseguenza le collaborazioni, se anche tu sei stato capace di contornarti delle persone giuste, sono la cosa più bella.

Ormai la nostra attività è sempre più conosciuta, sei anni fa siamo stati i pionieri, e oggi veniamo invitati come speaker ad eventi sull’immobiliare, siamo su riviste, e su siti web di importanza nazionale e sempre più persone scelgono di iniziare il loro business immobiliare negli Stati Uniti con noi.

Speaker ad un importante evento sul mercato immobiliare italiano, un invito che non è arrivato per caso

Speaker ad un importante evento sul mercato immobiliare italiano, un invito che non è arrivato per casoOrmai lo sai, grazie alla nostra attività, a quello che abbiamo fatto finora e che continuiamo a fare, abbiamo la possibilità di conoscere da vicino come si sta evolvendo il mercato immobiliare USA.

Non solo, avendo uno studio di progettazione edile in Italia, abbiamo la possibilità di tenere sottocchio anche il mercato immobiliare italiano.

La nostra non è una visione superficiale come quella che può avere chi ha fatto qualche viaggio negli USA o chi ha magari partecipato a qualche evento dove si parlava di Stati Uniti.

La nostra è una visione tecnica da addetti del settore. Vivo dall’interno (da operatore del mercato) tutte le evoluzioni, le interazioni e i cambiamenti che avvengono ogni giorno nel mercato immobiliare Americano e Italiano.

Conosco bene il mercato immobiliare perché grazie alla nostra attività ci opero ogni giorno in Italia e in USA. Soddisfo le richieste del mercato immobiliare Americano, acquistando case da ristrutturare, che poi trasformo in case perfette per gli acquirenti Americani; in Italia invece affianco chi opera nel mercato immobiliare (costruttori) attraverso il nostro studio di ingegneria.

Home Staging Festival, io ci sono. E tu?

Home Staging Festival, io ci sono. E tu?E’ normale che un’attività cresca, se si lavora senza sosta, se si mantiene la parola data e se si fanno le cose con cura. I risalutati arrivano, qualsiasi attività essa sia.

Lo stesso sta avvenendo per noi, è normale che mano a mano che il tempo passa la nostra attività cresca e noi assieme a lei.

Stiamo crescendo bene, in modo naturale, lavorando con le persone giuste e cogliendo le giuste opportunità, senza strafare o esagerare.

Questo ci porta ad aver credibilità sia sul mercato italiano che su quello americano.

Infatti, grazie a quello che stiamo creando, siamo stati scelti per essere presenti come relatori ad un altro importante evento, dove avrai la possibilità di incontrarci di nuovo dal vivo.

Come sai, gli eventi a cui parteciapiamo sono pochi e misurati, quindi o riesci ad essere presente all’evento, altrimenti non hai altra possibilità: puoi solo prenotare una consulenza in ufficio da noi.

Il mercato immobiliare americano e l’inesperienza dietro l’angolo

Il mercato immobiliare americano e l’inesperienza dietro l’angoloSiamo nuovamente in Italia.

Sono felice di essere rientrato in Italia perché non rientro fra quelle persone che dicono: “In Italia fa tutto schifo”. Non è il mio modo di essere.

Sono onesto e lo dico senza problemi: così come negli Stati Uniti alcune attività come l’immobiliare vanno molto meglio e in un certo senso fare business è molto più vantaggioso, allo stesso modo in Italia non c’è paragone per quanto riguarda il cibo e la cultura, i legami duraturi e profondi che si instaurano con le persone che ci stanno attorno.

Proprio perché amo fare esperienze nuove, comunque non mi piace stare fermo a lungo nello stesso posto e mi piace conoscere realtà diverse; viaggiare rientra fra le cose che mi piacciono fare.

Evento gratuito – Home Staging USA vs Italia (la mia esperienza)

Evento gratuito - Home Staging USA vs Italia (la mia esperienza)Come sai non stiamo mai fermi. Lavoriamo, innoviamo, collaboriamo e come tutti ci impegniamo per crescere sempre di più.

Lo facciamo per creare qualcosa di valore, qualcosa per cui valga la pena lavorare, per creare qualcosa che possa dare valore agli altri.

E’ questo il motivo che nel tempo, ci ha spinto a collaborare con:

  • LiveIn, una rivista che promuove le eccellenze Italiane nel mondo;
  • MolloTutto per diffondere le informazioni necessarie ad approcciare nel modo giusto al mercato immobiliare USA;
  • Francesca Martinelli per portare una ventata di freschezza e innovazione al mercato immobiliare Italiano e anche Americano.

Ma non è finita qui!

Francesca, l’Home Staging ed il futuro che sta arrivando

Francesca, l'Home Staging ed il futuro che sta arrivandoIl denaro non è quasi mai la spinta che muove una persona a costruire qualcosa.

Spesso si tratta di altre motivazioni: può essere il desiderio di contribuire e aiutare gli altri, talvolta è la necessità di sfidare se stessi e di provare qualcosa di nuovo, altre volte la voglia di lasciare il segno o di fare qualcosa di grande.

Anche nel mio caso, la motivazione che mi spinge a curare questo blog non è il ritorno economico immediato, altrimenti avrei chiuso dopo pochi mesi. Infatti, ci vogliono dai 18 ai 24 mesi per iniziare a vedere risultati interessanti da questo strumento, lo sanno tutti.

Dall’altra parte quando sono partito a condividere online la mia esperienza negli USA ero il primo, non c’era nessun altro con un’esperienza pari alla nostra che condivideva quello che faceva.

Quindi per ottenere buoni risultati, mi sarebbero bastati alcuni video, un sito indicizzato bene con dei buoni contenuti e avrei comunque ottenuto clienti.

Dmax, Fine Living e Cielo: l’immobiliare USA è tutto un programma!

Dmax, Fine Living e Cielo: l’immobiliare USA è tutto un programma!Non tutti lo sanno ma, in realtà il mercato immobiliare USA è il più conosciuto e studiato al mondo, proprio per la grande quantità di informazioni che lo riguardano.

Chi si occupa di immobiliare spesso guarda oltreoceano per studiare i modelli di business di successo e cercare di adattarli all’Italia. Dagli Stati Uniti cerchiamo di imparare al meglio per essere più competitivi.

Basta pensare ad esempio al Multiple Listing Service (MLS) che in tanti hanno cercato di portare in Italia, al marketing immobiliare fatto per vendere un immobile con Home Staging ed eventi tipo Open House. Argomenti di cui ho parlato spesso nei miei articoli.

Ma non è solo questione di strategie di vendita o di modelli di business da copiare. Niente ha una copertura mediatica così grande come il settore immobiliare USA.

Questo non può che essere una fortuna perché ci permette di tener monitorati gli Stati Uniti, di capirne a fondo mentalità, cultura oltre a conoscere ogni altro aspetto del Real Estate americano, cosa che non è possibile fare per altri mercati come ad esempio quello Cinese, quello dell’Est Europa o quello degli Emirati Arabi.

Investire in immobili negli USA, tu che esigenze hai?

Investire in immobili negli USA, tu che esigenze hai?Ogni giorno cerchiamo informazioni per capire se un determinato prodotto o servizio fa al caso nostro e se soddisfa le nostre esigenze.

Alla fine, dopo aver fatto le nostre valutazioni, se sentiamo che quel prodotto o servizio soddisfa i nostri bisogni, lo acquistiamo.

Di conseguenza sul mercato puoi trovare diversi prodotti o servizi e fra questi sceglierai quello più adatto alle tue esigenze.

Ad esempio nell’industria automobilistica troviamo di tutto: utilitarie, macchine di lusso, macchine sportive, fuoristrada, ecc.

Una persona che sta cercando un’auto economica e resistente per percorrere sentieri sterrati e che cerca una macchina che si possa sistemare con poco, sicuramente non andrà ad acquistare una Ferrari.

8 modi in cui puoi disporre della tua liquidità per l’anno 2016

8 modi in cui puoi disporre della tua liquidità per l'anno 2016Ormai siamo arrivati a fine anno e questo è il momento in cui di norma si tirano le somme sul lavoro svolto e si programma il 2016.

Molti di noi si trovano a disporre di liquidità aggiuntiva e quindi è il momento di programmare i nostri prossimi investimenti, così da far rendere al meglio quello che abbiamo messo da parte.

 

Quali sono le opzioni tra cui puoi scegliere oggi?

– Opzione n° 1: lasciare i soldi in banca

Se fino a poco tempo fa lasciare i soldi in banca ci dava sicurezza, i recenti fatti di cronaca riportati sui giornali, sono le prove che le cose stanno cambiando.

Le Banche stanno attraversando un periodo di non poche difficoltà e indipendentemente che lo riteniamo giusto o meno, dal primo gennaio 2016 sarà imposto il “Bail-in” (prelievo forzoso) per chi ha più di 100.000 euro depositati in conto (per ora).